Mylicon Gocce: prezzo, dosaggio per adulti e neonati, effetti collaterali e per quanto tempo

Mylicon Gocce è un farmaco che si usa per curare e alleviare i fastidiosi sintomi e i dolori derivanti dal meteorismo e dai problemi di aerofagia; non è solo utile per i bambini piccoli come i neonati, ma può essere consigliato anche per gli adulti. Un vero toccasana, quindi, non solo per coloro che soffrono di gonfiore alla pancia, ma anche per tutte quelle mamme che possono risolvere i disturbi tipici dei bambini molto piccoli, come appunto le coliche gassose. Ma per quanto tempo deve essere assunto per essere efficace e con quale dosaggio? Scopriamo qualcosa in più su questo tipo di farmaco, come il prezzo e quali eventuali effetti collaterali potrebbe arrecare.

Gocce Mylicon: dosaggio per adulti e neonati. Per quanto tempo prenderle?

Le coliche gassose costituiscono una tappa praticamente obbligatoria per tutti i neonati; possono essere fastidiose e per alleviare i sintomi di dolore ai piccoli Mylicon Gocce è il farmaco che potrebbe essere indicato. Pensato appositamente per alleviare i disturbi del tratto gastrointestinale, andando a diminuire l’aria che si crea nell’intestino e la conseguente sensazione di gonfiore e meteorismo, questo tipo di prodotto è particolarmente indicato per tutti i neonati e non solo, anche per gli adulti. L’eliminazione del gas, infatti, è garantita dal suo principio attivo più importante, il simeticone, che ha il pregio oltre ad eliminare l’aria nella pancia, di non essere assimilato dall’intestino e quindi di non interferire con l’apparato digerente. Mylicon è un farmaco adatto anche agli adulti, sebbene non in gocce: infatti mentre per i neonati il prodotto è stato pensato in gocce, per le persone adulte Mylicon ha elaborato lo stesso farmaco ma in capsule. Cambia quindi il modo d’uso e il dosaggio come è prevedibile, ma non la garantita efficacia del farmaco. L’importante se si vuole che il prodotto faccia effetto è seguire la posologia consigliata sul foglietto illustrativo e procedere al giusto dosaggio; cominciamo dai neonati. Come abbiamo detto la formula pensata per i bambini piccoli è quella in gocce: si tratta di una soluzione di simeticone in una boccetta che ne contiene 30 ml in tutto.

Innanzitutto è bene sempre seguire la prescrizione medica laddove ce ne fosse una precisa, ma comunque generalmente è sempre meglio farlo assumere al bambino dopo i pasti, da un minimo di due volte al giorno ad un massimo di quattro. Per ogni assunzione vanno contate 20 gocce, che corrispondono più o meno a 0,6 ml, e si raccomanda di non esagerare con le dosi giornaliere che non devono superare il quantitativo indicato. Ma per quanto tempo deve essere assunto? Ebbene per fare effetto non dovrebbe metterci molto, anche se qualche giorno è da mettere in conto; tuttavia il ciclo non deve superare i sette giorni totali, dopo i quali nel caso in cui non si vedano miglioramenti è consigliata una pausa e una più sicura visita dal pediatra. Dosaggio e posologia generale diversa per gli adulti, che come detto, assumono Mylicon in capsule e non in gocce, come i neonati; in questo caso si consigliano in tutto quattro compresse al giorno, due alla volta dopo i pasti principali, quindi le prime due dopo pranzo e le altre due dopo cena. Inoltre mentre per i neonati non risultano particolari restrizioni, per gli adulti l’assunzione libera di Mylicon in pasticche non è sconsigliata alle donne in stato di gravidanza o che si trovano durante il periodo dell’allattamento, ma è bene comunque il farmaco non sia preso liberamente, ma sotto consiglio del medico curante.

Prezzo ed effetti collaterali di Mylicon gocce

Come abbiamo spiegato uno dei motivi per cui Mylicon gocce può essere assunto dai neonati senza che porti dei problemi, è per il fatto che il suo principio attivo, e cioè il simeticone, non viene assimilato dall’intestino del bambino e quindi non porta ad effetti collaterali. I casi in cui effettivamente Mylicon Gocce può portare dei problemi sono davvero rarissimi e si manifestano in genere con malessere e vomito, fino ad arrivare a sfoghi cutanei o gonfiore; in queste situazioni ovviamente il farmaco deve essere immediatamente sospeso e bisogna al più presto rivolgersi al pediatra. Per gli adulti invece gli effetti collaterali possono presentarsi, anche se anche qui abbastanza raramente: oltre a eruzioni cutanee e vomito, i disturbi possono manifestarsi attraverso il gonfiore diffuso a varie parti sensibili del corpo, come viso, occhi, gola, lingua e labbra. Inoltre prima dell’assunzione si consiglia di leggere bene tutti gli ingredienti che compongono Mylicon, perché oltre al simeticone nel farmaco sono presenti tracce di lattosio, e quindi è sconsigliato l’uso a tutti coloro che ne sono intolleranti o allergici. Non sono segnalate interazioni con altri farmaci, tuttavia come già ricordato se ne sconsiglia l’uso libero alle donne in stato di gravidanza o che sono nel periodo dell’allattamento, poiché anche se non è provato che in questi soggetti possano effettivamente insorgere degli effetti collaterali, tuttavia è sempre meglio controllarne l’assunzione attraverso la prescrizione medica.

Sia Mylicon Gocce che Mylicon in pastiglie sono due prodotti che possono essere acquistati in tutte le farmacie italiane, ad un prezzo leggermente diverso l’uno dall’altro: il flacone per i bambini, infatti, ha un costo che si aggira intorno ai 10,29 euro, mentre le pasticche per gli adulti hanno un prezzo di 11,66 euro. Inoltre è possibile trovare il farmaco non solo nei punti farmaceutici ma anche online, visto che è acquistabile su internet, con la possibilità di usufruire anche di qualche sconto sul prezzo di partenza. Infatti le varie farmacie online italiane mettono a disposizione Mylicon gocce e Mylicon in capsule in varie offerte e promozioni: il flacone per i neonati può trovarsi anche ad un prezzo che si aggira intorno agli 8,00 euro a seconda della promozione in atto, così come la confezione per gli adulti che va dalle 24 alle 50 capsule, può essere acquistata anche ad un prezzo che si aggira intorno ai 9,90 euro. Si può procedere all’acquisto senza il bisogno della ricetta medica, tenendo conto che si tratta di un farmaco che non è rimborsabile dal Servizio Sanitario Nazionale, e che quindi la spesa è a carico totalmente dell’acquirente.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*