Bere tanta acqua fa dimagrire: quanta berne e perché è necessario per perdere peso

Bere tanta acqua fa dimagrire

Per anni l’intento dei nutrizionisti è stato quello di divulgare l’importanza del consumo di acqua per i benefici del nostro corpo. Oggigiorno si riconosce l’effetto benefico, oltre che vitale, dell’H2O: non solo aiuta ad alleviare la ritenzione idrica, contrastando gli inestetismi della cellulite, ma accelera il metabolismo favorendo il dimagrimento. Di recente abbiamo visto che bere acqua e limone di mattina fa dimagrire se si applica questa azione ad una dieta; oggi vedremo, invece, se per perdere peso basta bere tanta acqua.

Bere tanta acqua fa dimagrire?

L’assunzione di acqua porta ad una sensazione di sazietà ed elimina le tossine che fanno rallentare il metabolismo. Oltre tutto, recenti studi confermano il potenziale dell’acqua sull’attivazione metabolica. Questa riesce a produrre calore, creando dispendio energetico e garantendo la perdita di peso. Tuttavia bisogna porre attenzione all’alimentazione poiché questo processo per funzionare correttamente va affiancato ad una dieta adeguata. Sarebbe corretto tenere un diario alimentare dato che l’acqua affiancata a diete ipocaloriche con abbondanza di cibi ricchi di liquidi (verdura e frutta) ottimizza il suo effetto sul metabolismo.

Si consiglia un consumo di due bicchieri di acqua (500ml) per quattro volte al giorno prima dei pasti. Dei ricercatori hanno applicato la termogenesi a questo processo, consigliando di bere acqua a temperatura ambiente (22°), poiché il nostro corpo dopo averla ingerita la porterà a 37° circa, generando dispendio di energia. L’aumento del 30% del tasso metabolico avviene dopo 10 minuti dall’assunzione di acqua (500ml) fino a 30/40 minuti. Proprio per questo motivo si consiglia di berne per tutto l’arco della giornata. Inoltre, riscaldando l’acqua si hanno effetti di contrasto di grassi negli uomini e di carboidrati nelle donne. Ovviamente un eccesso di integrazione di acqua può avere effetti indesiderati a coloro che soffrono di problemi cardiaci o renali.

Spesso si dice che l’acqua gassata gonfia: non è vero! Il gas, infatti, crea una pressione che velocizza il passaggio del cibo nell’intestino e lo svuotamento dello stomaco. Gli esperti consigliano di cambiare con molta frequenza il tipo di acqua che beviamo. Quella del rubinetto, a meno che non ci siano particolari prescrizioni o divieti causati dalla presenza di sostanze nocive o tossiche, contiene molti minerali, i quali evitano accumuli e carenze. Va sfatata anche la supposizione per cui esistano tipologie di acqua dimagranti oppure ingrassanti.

Perché è necessario bere tanta acqua per perdere peso

L’effetto metabolico dell’acqua non può competere con quello dell’attività fisica o della dieta ma contribuisce alla perdita di peso. Inoltre, aumenta il calo di zuccheri, grassi saturi e sodio. A causa della presenza del 70 % di acqua nel nostro corpo garantisce la metabolizzazione dei lipidi. In poche parole garantisce il corretto equilibrio e la salute del nostro corpo. Un esempio è dato dall’Università di Boston che ha condotto studi su persone in sovrappeso che hanno perso chili in eccesso più velocemente.

Per molti bere tanta acqua al giorno risulta difficile. Ecco dei suggerimenti per agevolare il consumo di acqua. Ad esempio, alcuni si aiutano utilizzando bicchieri grandi, come quelli utilizzati per le bibite (da circa 350 ml): se si beve interamente un bicchiere di questo tipo a colazione, a metà mattinata, a pranzo, nel mezzo del pomeriggio e a cena si saranno assunti complessivamente cinque grandi bicchieri, ossia circa 1,75 litri. Secondo tanti, per controllare la fame può essere d’aiuto anche bere un bicchiere d’acqua 10 minuti prima di consumare il pasto, aumentando così il senso di sazietà. Se l’acqua da sola non ci sembra così tanto invitante, evitiamo l’assunzione di bibite e altri liquidi con alta concentrazione di zuccheri. Rappresentano buone alternative infusi a freddo di tè, tisane o acque aromatizzate.

Altri vantaggi dell’acqua in una dieta

Tra i disturbi collegati alla disidratazione vi è senza ombra di dubbio la cefalea: questo sintomo, infatti, è dovuto in molti casi alla diminuzione della percentuale di acqua presente all’interno del nostro corpo. Anche il sistema digerente necessità di acqua per poter digerire in modo corretto. L’acqua può risolvere problemi di acidità di stomaco e, assieme all’assunzione di fibre, può curare la stitichezza. Sempre in relazione all’apparato digestivo, una buona quantità di acqua abbassa del 45% il rischio di tumore al colon. Altre forme di cancro che possono essere scongiurate anche attraverso un’opportuna idratazione sono quelle al seno e alla vescica. Inoltre, l’abitudine di bere un’adeguata quantità di acqua al giorno aiuta a prevenire infezioni urinarie, come ad esempio la cistite, in quanto la disidratazione fa sì che i reni contengano pochi liquidi.

Oltre ad aiutare il metabolismo e, di conseguenza, favorire la perdita di peso, bere acqua riduce anche i rischi legati ad attacchi di cuore. Infatti, una ricerca scientifica pubblicata a maggio del 2002 dall’American Journal of Epidemiology ha dimostrato che i soggetti che bevono almeno cinque bicchieri di acqua ogni giorno hanno il 41% di possibilità in meno di essere colpiti da infarto rispetto a chi beve meno di due bicchieri d’acqua al giorno.

Bere a digiuno è anche indispensabile per idratare il sistema linfatico e quindi evitare che le ghiandole surrenali si sovraccarichino. Queste ghiandole producono il cortisolo, una sostanza che permette all’organismo di fronteggiare lo stress, soprattutto nei momenti di ansia o legati a particolari periodi della vita.

L’acqua è fondamentale per ciascuno di noi, ma lo è ancor di più per chi pratica attività fisica. In particolare, si consiglia di bere fino a mezzo litro d’acqua non più tardi di trenta minuti prima di iniziare l’esercizio sportivo e di assumerne ogni quarto d’ora nella quantità di un bicchiere al fine di reintegrare i liquidi persi nel corso dell’allenamento.  Sono innumerevoli i benefici per chi fa sport: in primis, per lubrificare le articolazioni, i legamenti ed i muscoli; inoltre, perché l’acqua, oltre ad idratare, fornisce energia al nostro corpo. Anche chi fa sport in inverno ha bisogno di acqua: si suda meno, ma si perdono ugualmente molti liquidi (a volte sotto forma di vapore che esce dalla bocca, come quando siamo sulla neve). Un’importantissima raccomandazione: bere sempre e soltanto acqua a temperatura ambiente, perché quella fredda potrebbe provocare una congestione con conseguenze a volte irreversibili.

La quantità di acqua necessaria al nostro organismo varia anche in base all’età. I bambini hanno bisogno di bere meno acqua rispetto agli adulti: fino ad un anno di età si raccomanda l’assunzione di circa un litro; raggiunti i dieci anni la quantità suggerita sale a due litri. Bambini e giovani sono più esposti al rischio di eccessiva sudorazione in quanto la percentuale d’acqua in relazione al loro peso corporeo è maggiore di quella degli adulti. I più piccoli, come del resto anche le persone anziane, non percepiscono sempre lo stimolo delle sete e pertanto non sono invogliati a dissetarsi frequentemente.

Disclaimer

Su benesseredonnaonline.it sono presenti articoli promozionali con lo scopo di vendita del prodotto sponsorizzato. Tutte le informazioni presenti sul sito hanno esclusivamente uno scopo informativo e possono essere modificate e/o rimosse in qualunque momento. Il sito benesseredonnaonline.it raccomanda di consultare il proprio medico prima di utilizzare un prodotto e non si assume alcuna responsabilità sul cattivo utilizzo che gli utenti potrebbero fare delle indicazioni riportate sulle pagine del sito stesso. <il sito benesseredonnaonline.it non può essere ritenuto responsabile circa la completezza, la veridicità e l’accuratezza del materiale pubblicato (incluse le opinioni di utilizzatori ed esperti estratte dai siti di vendita dei prodotti, da social network o forum) né per qualsiasi eventuale danno causato dall’utilizzo di tali informazioni.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*