Calcolo data del parto presunta: ovulazione e settimane di gravidanza dal concepimento

Data parto calcolo

Conoscere la data, ovviamente presunta, del parto e della settimana di gravidanza dal concepimento è possibile a partire dalla data di ovulazione. Dopo avervi descritto come si calcolano le settimane di gravidanza vedremo ora come sapere la data esatta del parto, almeno secondo i calcoli “ufficiali”.

È una gioia aspettare un bambino, avere dentro di sé una nuova vita che cresce è una tra le emozioni più grandi nella vita di una donna. Il corpo che cambia, l’ansia che aumenta e tutte le domande che ne seguono: sarò una brava mamma? Mio figlio mi amerà? E se non farò abbastanza? Ma andiamo ora nel dettaglio con il conteggio dei giorni che mancano al parto e come fare per conoscere una data approssimativa.

Come contare le settimane di gravidanza dall’ultima mestruazione

La gravidanza ha una durata di circa 280 giorni dall’inizio dell’ultima mestruazione. Al fine di calcolare la data del parto, data che ripetiamo essere presunta e non certa, perché in fondo la vita è imprevedibile dagli albori, ciò che bisogna fare è: contare quaranta settimane – quindi i 280 giorni – a partire dal giorno dell’inizio dell’ultima mestruazione, considerando però un margine che va da 15 giorni in più o in meno, ovvero, se tutto procede in modo regolare il parto verrà nei 15 giorni prima o dopo la data presunta.  Si tiene il conto delle settimane di gravidanza da questa data perché la data di inizio mestruazione è certa, mentre quella di concepimento no.

Specifichiamo che i mesi della gravidanza non corrispondono a quelli soliti del calendario, ma si parla di “mesi lunari“, pertanto, quaranta settimane dall’inizio della ultima mestruazione prima della gravidanza corrispondono a circa dieci mesi lunari. È interessante come nelle credenze popolari si è soliti associare i periodi più fertili per una donna nelle notti di luna piena.

Calcolatore online della data presunta del parto

Per calcolare la data presunta del parto sono presenti online molti calcolatori che con pochi e semplici dati, che ora vedremo nel dettaglio, permettono di risalire alla data presunta del parto. Sono programmi totalmente gratuiti, intuitivi e che possono essere utilizzati in qualsiasi momento. I dati che vanno inseriti sono quella del primo giorno dell’ultima mestruazione prima della gravidanza e i giorni che di solito passato tra una mestruazione e l’altra. Come ovvio che sia questi non sono gli stessi per ogni donna, così come non sono sempre gli stessi per la donna stessa. In media tra una mestruazione e l’altra passano 28 giorni, ma non sono rari i casi in cui possa anticipare o posticipare di un paio di giorni. Ci sono infatti donne con una media di 26 e altre di 30. Per calcolare la data presenta della nascita del vostro piccolo basta inserire la media con cui di solito vi torna il ciclo mestruale.  Basta questo dato per calcolare la data presunta del lieto evento e si ha anche la suddivisione in trimestri che indica la settimana di gravidanza che state vivendo. Se volete conoscere anche la data del concepimento del vostro bambino, basterà inserire la data presunta del parto che avete da poco calcolato e saprete qual è la data.

Nella compilazione online per calcolare la data presunta del parto, c’è anche la possibilità di inserire altri dati come la lunghezza della mestruazione e della fase luteinica, quindi quella fase che dura circa 14 giorni e che va dall’inizio dell’ovulazione fino all’arrivo delle mestruazioni, quando nello specifico si forma il corpo luteo, una ghiandola che ha il compito di produrre progesterone al fine di preparare l’utero ad una possibile gravidanza. Inserire questi altri campi da ulteriori informazioni sulla data del concepimento.

Insomma, online sono presenti tutti gli strumenti per sapere quando potremmo prendere tra le nostre braccia questa nuova piccola vita, non ci resta allora che goderci questo intenso momento, fatto di ansie e aspettative, ma sicuramente di una grande e profonda emozione. E allora auguri a tutte le future mamme.

Disclaimer

Su benesseredonnaonline.it sono presenti articoli promozionali con lo scopo di vendita del prodotto sponsorizzato. Tutte le informazioni presenti sul sito hanno esclusivamente uno scopo informativo e possono essere modificate e/o rimosse in qualunque momento. Il sito benesseredonnaonline.it raccomanda di consultare il proprio medico prima di utilizzare un prodotto e non si assume alcuna responsabilità sul cattivo utilizzo che gli utenti potrebbero fare delle indicazioni riportate sulle pagine del sito stesso. <il sito benesseredonnaonline.it non può essere ritenuto responsabile circa la completezza, la veridicità e l’accuratezza del materiale pubblicato (incluse le opinioni di utilizzatori ed esperti estratte dai siti di vendita dei prodotti, da social network o forum) né per qualsiasi eventuale danno causato dall’utilizzo di tali informazioni.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*