Come adottare un bambino a distanza: costo e procedure con le migliori associazioni

Adottare un bambino a distanza

Come si adotta un bambino a distanza? Adottare a distanza è un gesto di grande solidarietà, sebbene possa sembrare complesso l’iter per riuscirci, non ci si può far scoraggiare dalle procedure burocratiche da seguire quando è in gioco la vita dei bambini meno sfortunati.

Ecco quindi che nasce questo articolo, con l’intento di offrire tutta quello che c’è da sapere sul costo e gli step da seguire per adottare un bambino a distanza. Saranno analizzate sia le procedure predisposte dall’Unicef che quelle predisposte da altre associazioni, in maniera tale da dare un quadro il più possibile concreto a coloro che siano mossi dal nobile intento di aiutare il prossimo.

Perché adottare un bambino a distanza cambierà anche la tua vita

Naturalmente, quelli che possono essere definiti programmi di sostentamento più tradizionali proposti dalle varie associazioni umanitarie (ad esempio Unicef) consistono per lo più in un programma di versamenti mensili di una quota da intestare all’associazione stessa che poi se ne servirà. In molti casi questi programmi sono in grado di fare la differenza per molti bambini in condizioni disperate di tutto il mondo. Tuttavia quella dell’adozione a distanza è una scelta che molti italiani tendono a preferire.

Probabilmente la ragione di ciò risiede nello straordinario legame affettivo che si crea tra i genitori adottivi e il piccolo adottato, nonostante i kilometri e kilometri di distanza che inevitabilmente li separa. I bambini adottati a distanza fanno arrivare notizie e fotografie ai loro genitori adottivi, facendo vedere loro il reale impatto positivo che l’adozione ha avuto sulla loro vita – mostrano ad esempio i libri che hanno acquistato grazie al vostro contributo, gli zaini, i quaderni e tutti i beni indispensabili per condurre una vita normale –.

Scrivono lettere raccontando della loro vita e della loro famiglia e ricevono e leggono le lettere scritte da chi li sostiene a distanza. Si mostrano sorridenti e pieni di gratitudine e vederli crescere e diventare grandi sembra essere un’emozione indescrivibile.

Come si adotta un bambino a distanza con Save the Children, costo e procedura

Save The Children è una rete di associazioni umanitarie che fa capo all’International Save the Children Alliance – organizzazione non governativa che ha sede a Londra –. È stata fondata del 1919 e da allora ha perseguito come unico obbiettivo quello di aiutare e proteggere i bambini in difficoltà di tutto il mondo, come dice la denominazione stessa dell’ente.

Non stupisce dunque che Save the Children sia nella visione comune uno degli enti di riferimento per chiunque volesse adottare un bambino a distanza, migliorando la qualità della sua vita e consentendogli di avere una valida istruzione e le cure mediche di cui ha bisogno. Ma come adottare a distanza tramite Save the Children? Scopriamolo subito.

Il modo più semplice per comunicare con Save The Children ed ottenere tutte le informazioni che vi serviranno è senza dubbio servirsi del numero verde (800 98 88 16) attivo ogni giorni dalle 9:00 alle 21:00. Con 80 centesimi al giorno – il costo di un caffè, ci ricorda il sito ufficiale – cambierete la vita ad un bambino in difficoltà e anche la vostra. La procedura può essere affrontata per telefono, basterà in tal caso fornire i dati che vi saranno richiesti e darete inizio a questa avventura. In alternativa al link su riportato, troverete la procedura on line a vostra disposizione. Vi sarà richiesto di compilare i moduli predisposti direttamente da casa in pochi minuti.

Adottare a distanza con Amref: costo e procedura

Armef: l’African Medical and Research Foundation, è anch’essa un’organizzazione non governativa fondata a metà del secolo scorso. Il suo obiettivo principale è quello di migliorare le condizioni di vita e di salute degli abitanti del continente africano puntando sul coinvolgimento delle comunità locali. L’organizzazione ha poi agito anche a sostegno più specificamente dei bambini, prevedendo un programma di adozione a distanza. Il tasso di mortalità infantile nel continente africano è altissimo in alcune aree. Soprattutto per via dell’assenza di acqua pulita. Per questa ragione l’ente si è dedicato interamente al sostegno di colo che abitano questo continente.

Al prezzo di un euro al giorno il supporto di ognuno di noi può arrivare fin lì, sostenendo un bambino, e anche tutta la sua scuola. Il numero verde per iniziare la procedura è 800282960. In alternativa, per qualsiasi domanda, si può mandare una mail all’indirizzo sostegnoadistanza@amref.it. Alternativamente, sul sito ufficiale troverete la procedura on line, che non richiede altro che la compilazione di qualche modulo.

Disclaimer

Su benesseredonnaonline.it sono presenti articoli promozionali con lo scopo di vendita del prodotto sponsorizzato. Tutte le informazioni presenti sul sito hanno esclusivamente uno scopo informativo e possono essere modificate e/o rimosse in qualunque momento. Il sito benesseredonnaonline.it raccomanda di consultare il proprio medico prima di utilizzare un prodotto e non si assume alcuna responsabilità sul cattivo utilizzo che gli utenti potrebbero fare delle indicazioni riportate sulle pagine del sito stesso. <il sito benesseredonnaonline.it non può essere ritenuto responsabile circa la completezza, la veridicità e l’accuratezza del materiale pubblicato (incluse le opinioni di utilizzatori ed esperti estratte dai siti di vendita dei prodotti, da social network o forum) né per qualsiasi eventuale danno causato dall’utilizzo di tali informazioni.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*