Congestione nasale: sintomi, rimedi naturali e farmaci per bambini e adulti

Congestione nasale

La congestione nasale è il problema del momento, con sintomi spesso sottovalutati. Ne scopriremo i rimedi naturali e i farmaci per prevenire questo problema di salute che colpisce bambini, donne e uomini adulti. Nonostante la primavera sia arrivata già da un mese, a causa delle temperature degli ultimi giorni abbastanza basse rispetto alla media stagionale parecchi italiani stanno facendo i conti con il fastidioso raffreddore cronico. A ciò si aggiunge una buona percentuale di soggetti allergici.

Uno dei sintomi più fastidiosi è la congestione nasale, ovvero il cosiddetto naso chiuso che impedisce di respirare bene specialmente di notte e non consente di sentire odori e sapori. Scopriamo insieme quali sono i sintomi più diffusi, e i farmaci e i rimedi naturali più efficaci per adulti e bambini.

Congestione nasale: quali sono i sintomi?

La congestione nasale, o ostruzioni delle vie nasali, è un disturbo spesso associato a starnuti, specialmente nel caso di allergie; naso che cola e irritato; senso dell’olfatto ridotto. Quando si ha il raffreddore o l’allergia si verifica la dilatazione dei vasi sanguigni e la congestione delle membrane.

Il naso chiuso può provocare apnee durante il sonno, una diminuzione dell’udito, mal di testa, lacrimazione, tosse e sensazione di debolezza generale.

Quando si presenta la fastidiosa sensazione del naso chiuso è importante mantenere un adeguato livello di umidità in casa; bere tanta acqua per idratarsi correttamente; e fare dei lavaggi nasali con acqua fisiologica.

Rimedi naturali per bambini e adulti in caso di congestione nasale

Per chi non ama assumere farmaci numerosi sono i rimedi naturali per cercare di risolvere il fastidioso problema della congestione nasale. I suffumigi con bicarbonato o essenze naturali come ad esempio l’eucalipto, o perfino il sale grosso, sono uno dei rimedi più conosciuti. Basta portare a ebollizione dell’acqua, versarla in una bacinella dove sciogliere il bicarbonato o altro, coprire la testa con un asciugamano e respirare il vapore per aprire le vie respiratorie.

Bere bevande calde zuccherate con miele e con aggiunta di limone possono aiutare a sciogliere l’eventuale formazione di muco provocata dalla congestione nasale. Molto consigliate sono le tisane allo zenzero o all’echinacea.

Anche le spezie piccanti sono considerate un valido antidoto: non solo il peperoncino, ma anche il pepe nero e il pepe lungo, di origine orientale, da utilizzare per condire i piatti.

Tra gli altri rimedi naturali si segnalano l’olio di sesamo, che tiepido può essere strofinato delicatamente all’interno delle narici. Importante poi avere un’alimentazione sana, riducendo il consumo di alcolici, cioccolato e latticini, puntando invece su cibi ricchi  di vitamina C.

Per quanto riguarda i bambini i pediatri consigliano l’utilizzo di gocce saline da introdurre nel naso, utilizzando un contagocce. Un altro metodo valido anche per gli adulti è l’utilizzo di aerosol con farmaci che devono chiaramente essere prescritti dal medico. I lavaggi nasali con l’aceto di mele diluito in acqua calda sono tra i rimedi naturali più diffusi.

Ovviamente dietro prescrizione di un omeopata, anche i metodi omeopatici possono essere utili, tra i quali si ricordano Ammonium carbonicum; Euphrasia; Dulcamara e altri ancora.

Farmaci per prevenire la congestione nasale

Chi volesse invece optare sui farmaci in commercio vi sono diversi tipi di spray a seconda se il disturbo sia dovuto a raffreddamento o allergia. Vi sono infatti spray nasali decongestionanti che servono a ridurre il muco e che possono essere utilizzati per massimo 6 giorni; spray a base di cortisone con azione simile agli antistaminici; e spray nasali antistaminici che riducono l’infiammazione ed eventuale bruciore interno.

La maggior parte degli spray in commercio sono acquistabili senza prescrizione medica, tuttavia va letto attentamente il foglietto illustrativo. Ovviamente è preferibile non abusare nell’utilizzo di questi spray e in ogni caso se i sintomi persistono è consigliabile consultare il medico. Specialmente le donne in gravidanza devono rivolgersi al proprio ginecologo prima di assumere qualsiasi genere di farmaco per la congestione nasale.

Occorre tenere presente che l’utilizzo di questi farmaci può avere delle controindicazioni come la sonnolenza, specialmente dopo l’assunzione di antistaminici e che può compromettere la capacità di guida o l’utilizzo di macchinari. I decongestionati possono far alzare la pressione e far aumentare il battito cardiaco, ragione per cui devono essere evitati da pazienti con aritmie cardiache e ipertensione.

Inoltre chi utilizza decongestionanti appartenenti alla famiglia dei corticosteroidi, cioè a base di cortisone deve rivolgersi al proprio medico se si verificano sanguinamenti dal naso, o si formano croste. In tutti i casi in cui si intende assumere farmaci è preferibile affidarsi alle cure di uno specialista, stare a riposo ed evitare gli sbalzi di temperatura.

Disclaimer

Su benesseredonnaonline.it sono presenti articoli promozionali con lo scopo di vendita del prodotto sponsorizzato. Tutte le informazioni presenti sul sito hanno esclusivamente uno scopo informativo e possono essere modificate e/o rimosse in qualunque momento. Il sito benesseredonnaonline.it raccomanda di consultare il proprio medico prima di utilizzare un prodotto e non si assume alcuna responsabilità sul cattivo utilizzo che gli utenti potrebbero fare delle indicazioni riportate sulle pagine del sito stesso. <il sito benesseredonnaonline.it non può essere ritenuto responsabile circa la completezza, la veridicità e l’accuratezza del materiale pubblicato (incluse le opinioni di utilizzatori ed esperti estratte dai siti di vendita dei prodotti, da social network o forum) né per qualsiasi eventuale danno causato dall’utilizzo di tali informazioni.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*