Crisi di coppia, quando è giusto lasciarsi: sintomi e segnali per capire se è davvero finita

Crisi di coppia

Come tutte le cose umane anche la coppia può andare in crisi. Specialmente quando si è sposati e ci sono dei figli di mezzo, la questione si complica ulteriormente. I due partner devono cercare di confrontarsi e capire se si tratta di una situazione risolvibile oppure se è preferibile lasciarsi. Abbiamo già visto come lasciare un ragazzo e la difficoltà che presenta questa fase, soprattutto per non fargli male. Ora vedremo una serie di sintomi e segnali per capire se una storia è davvero finita. Scopriamo quali.

Crisi di coppia: cosa fare e quando è meglio lasciarsi?

Una coppia può entrare in crisi per svariate ragioni. Secondo la psicologia alla parola crisi non va necessariamente associato un significato negativo. A volte, infatti, può trattarsi di un’occasione per rivedere alcuni aspetti del rapporto e ritornare insieme più forti di prima. Un momento dunque di crescita per entrambi i partner. Altre volte ancora può essere un punto di non ritorno, specialmente quando non si trova un punto d’intesa e non vi è alcuna disponibilità al dialogo.

E’ impossibile pensare che una coppia non possa mai avere problemi, sono proprio questi momenti a rappresentare un’occasione di crescita. Si tratta di una sorta di banco di prova che mostrerà quanto un rapporto sia duraturo. I motivi, occasione di contrasto, possono essere di tipo economico quando scarseggiano le risorse, se si perde il lavoro o si ha la necessità di cambiarlo. In altri casi vi può essere l’interferenza delle famiglie di origine, specialmente se uno dei due partner non è riuscito ancora a staccarsi psicologicamente dal nucleo originario.

In altre circostanze può venire meno la fiducia, specialmente se uno dei due o entrambi hanno messo da parte la progettualità della coppia. Eventi come la nascita di un bambino portatore di handicap, la perdita di un figlio, una malattia grave possono destabilizzare una coppia che non ha delle buone fondamenta alla base. Tirando le somme e confrontandosi con molta onestà si deve necessariamente capire se si potrà andare avanti o se sia preferibile invece lasciarsi.

Segnali e sintomi per capire che una storia è finita

Non sempre una crisi porta a un’evoluzione. Per capire quindi che una storia è finita vi sono una serie di sintomisegnali da interpretare per capire, come quelli visti per capire se un uomo sposato è ancora innamorato. Uno dei primi campanelli dall’allarme è la diminuzione dell’attrazione sessuale. Se i rapporti diventano sempre meno frequenti, o addirittura si azzerano, è chiaro che ci sia qualcosa che non va. Solitamente si afferma che si è rotto un meccanismo difficilmente riparabile.

Se qualche litigio ogni tanto ci può stare discutere continuamente su tutto, specialmente sulle cose banali, è il chiaro sintomo che il meccanismo della coppia non funziona. Gli scontri continui e inutili indicano che ormai non c’è più amore, ma solo aspetti negativi. I due partner non fanno quindi che allontanarsi l’uno dall’altro rimanendo fermi sulle loro posizioni.

Le differenze forti possono emergere con il tempo e diventare  praticamente insormontabili. Se non si riesce a conciliare le diversità trovando un equilibrio allora il filo sottile che lega i due partner si spezza. Il risultato è che ci si chiude in se stessi e non si vuole raggiungere nessun compromesso. Da ciò scaturisce una distanza di tipo emotivo e relazionale per cui crolla il dialogo, non si è portati a compiere dei gesti spontanei d’amore, si diventa come invisibili l’uno all’altro. E’ venuto meno quel terreno comune dove incontrarsi e sentirsi una coppia.

Un altro importante segnale di una crisi definitiva è la noia. Se ci sente depressi e non si ha alcuna voglia di fare le cose insieme non si tratta di qualcosa di passeggero. La noia, che è una condizione normale dell’essere umano, può diventare il motore della fine di una storia d’amore. Non si tratta di un momento, ma di una condizione che segnala l’assenza di stimoli a vivere la vita insieme.

L’arrivo di cambiamento può sovvertire l’equilibrio della coppia in maniera definitiva. E’ il chiaro segnale che le basi non erano solide ed è quindi il caso di chiudere. Un altro segnale palese di un rapporto ormai entrato in crisi è ovviamente il tradimento, specialmente se entrano in gioco i sentimenti. Ricorrere a un’avventura con un’altra persona non può che essere la conferma evidente della difficoltà a mantenere vivo il rapporto, a meno che non siamo degli attori nati in grado di fare il doppio gioco.

Messi di fronte a questi segnali non possiamo che constatare la fine di una storia, per quanto possa essere doloroso. La capacità di ripresa dipende da ognuno di noi. Alcuni hanno bisogno di un tempo maggiore, altri invece riescono presto a risollevarsi. Non esiste una regola comune. Non resta che intraprendere un nuovo cammino con forza e determinazione, accettando le fasi alterne della vita.

Disclaimer

Su benesseredonnaonline.it sono presenti articoli promozionali con lo scopo di vendita del prodotto sponsorizzato. Tutte le informazioni presenti sul sito hanno esclusivamente uno scopo informativo e possono essere modificate e/o rimosse in qualunque momento. Il sito benesseredonnaonline.it raccomanda di consultare il proprio medico prima di utilizzare un prodotto e non si assume alcuna responsabilità sul cattivo utilizzo che gli utenti potrebbero fare delle indicazioni riportate sulle pagine del sito stesso. <il sito benesseredonnaonline.it non può essere ritenuto responsabile circa la completezza, la veridicità e l’accuratezza del materiale pubblicato (incluse le opinioni di utilizzatori ed esperti estratte dai siti di vendita dei prodotti, da social network o forum) né per qualsiasi eventuale danno causato dall’utilizzo di tali informazioni.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*