Dieta per colon irritabile, il menu completo: ecco cosa mangiare 

Dieta colon irritabile

La sindrome del colon irritabile è un insieme di disturbi funzionali cronici del tratto di intestino crasso chiamato appunto colon. Questa sindrome, nota con il nome di colon irritabile o colite spastica, si manifesta attraverso dei sintomi tipici quali: dolore, crampi all’addome, stipsi, diarrea e gonfiore addominale che molto spesso vengono scatenati e/o aggravati da farmaci irritanti o ancora da allergie e/o intolleranze alimentari ma soprattutto da cattive abitudini alimentari come l’abuso di caffè, di alcolici o di fritture. Per cui è importante effettuare attività fisica regolare, che aiuta – oltre che a mantenersi in forma – anche a ridurre lo stress ma sopratutto stare attenti a cosa mangiare e praticare così una dieta equilibrata.

Colon irritabile, cosa mangiare? Ecco la dieta equilibrata

Nel  caso in cui si soffra di colon irritabile è necessario seguire alcune precise regole alimentari. Innanzitutto è consigliato mangiare e masticare con molta calma in modo che il nostro corpo assimila bene ciò che stiamo ingoiando, non saltare i pasti, fare almeno 5 pasti al giorno e consumare alimenti semplici senza condimenti grassi.

In caso di colon irritabile gli alimenti consigliati per una dieta ideale sono: i cereali integrali, le verdure cotte, il riso bianco, la frutta cotta, lo yogurt, il limone, la carne bianca e il pesce magro. Il pesce e le carni bianche vanno consumate almeno tre volte a settimana, purché preparati con cotture leggere. Tra le carni bianche sono preferibili il manzo, il pollo, il coniglio e il tacchino.

Consumate molte verdure… ma non tutte! Come già visto per la nel menù per dimagrire velocemente in due giorni, per la vostra dieta inserite le verdure molto ricche in fibra grezza come l’insalata e quelle che contengono i fruttoligosaccaridi (FOS) come gli asparagi, il pomodoro, le carote, i porri e la cicoria. Via libera anche a zucchine, zucca, sedano cotto, finocchi cotti e patate.

Si possono anche usare tranquillamente le erbe aromatiche come basilico, rosmarino, timo e maggiorana. Consumate circa 2-3 frutti al giorno nella dieta. Ad esempio il limone rappresenta uno dei migliori disinfettanti naturali dell’intestino mentre i kiwi contengono una buona quantità di fibre per riequilibrare l’intestino.

Per non danneggiare il colon irritabile la frutta va consumata lontano dei pasti per ridurre la fermentazione intestinale e praticare così una dieta equilibrata. Consumate latticini freschi e yogurt: quest’ultimo agisce positivamente sulla flora intestinale se consumato abitualmente. Se i latticini freschi e lo yogurt possono essere normalmente consumati altro discorso vale invece per il latte che è uno degli alimenti a rischio per chi soffre di colite. Molto spesso infatti il corpo ha difficoltà ad assimilare il lattosio ovvero lo zucchero presente nel latte; difficoltà che non trova con i latticini freschi e lo yogurt perché il lattosio non è presente in gran quantità nei suoi derivati. Quindi si specialmente allo yogurt ed altri tipi di latte fermentato ma no al latte!

Bisogna che beviate molto (almeno 1,5 lt al giorno) e che optiate per le preparazioni semplici ovvero la cottura al vapore, ai ferri, alla griglia, alla piastra e al cartoccio. E’ consigliato infine non fumare in quanto il fumo danneggia l’intestino gravemente e soprattutto controllate bene le etichette dei prodotti in modo da accertarsi del loro contenuto di grassi.

Cosa evitare nel menù della dieta per il colon irritabile

Se si soffre di colon irritabile bisogna innanzitutto togliere dal menù della dieta alcune sostanze chiamate FODMAPs ovvero l’olivo, i monosaccaridi e i polioli fermentabili che possono provocare gonfiore, distensione e dolore addominale alle persone affette da colon irritabile. Tutti questi composti non vengono ben digeriti e questo può dare origine alla distensione e al dolore addominale.

Gli alimenti più ricchi di FODMAPs devono essere quindi evitati; tra questi il latte e formaggi freschi, le patate, i broccoli, le melanzane, i carciofi, la pizza, le gomme americane e i prodotti con dolcificanti. Bisogna inoltre evitare il caffè, le bevande zuccherate e gassate, gli alcolici e i super alcolici, le salse piccanti e le salse come la maionese, il ketchup, la senape.

Non inserite nel menù gli insaccati, i salumi, i fritti e i cibi da fast food, la frutta molto zuccherina (ovviamente non vi chiediamo neanche di praticare una dieta senza zuccheri!) come le banane e l’uva ma anche il melone, l’anguria, le albicocche e le prugne, perché favoriscono la produzione di gas intestinali.

Bisogna evitare di inserire nella dieta per il colon irritabile i condimenti grassi come il burro, il lardo ed altri alimenti grassi che possono rallentare la digestione ed evitare ancora dolci come le torte, i pasticcini o ancora la marmellata e la panna. Occhio: la fibra della crusca può aggravare alcuni sintomi del colon irritabile, per cui bisogna essere attenti alle eventuali reazioni negative a questo alimento.

Disclaimer

Su benesseredonnaonline.it sono presenti articoli promozionali con lo scopo di vendita del prodotto sponsorizzato. Tutte le informazioni presenti sul sito hanno esclusivamente uno scopo informativo e possono essere modificate e/o rimosse in qualunque momento. Il sito benesseredonnaonline.it raccomanda di consultare il proprio medico prima di utilizzare un prodotto e non si assume alcuna responsabilità sul cattivo utilizzo che gli utenti potrebbero fare delle indicazioni riportate sulle pagine del sito stesso. <il sito benesseredonnaonline.it non può essere ritenuto responsabile circa la completezza, la veridicità e l’accuratezza del materiale pubblicato (incluse le opinioni di utilizzatori ed esperti estratte dai siti di vendita dei prodotti, da social network o forum) né per qualsiasi eventuale danno causato dall’utilizzo di tali informazioni.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*