Figli naturali a 45 anni: posso rimanere incinta o si corrono rischi?

Figli naturali 45 anni

Per capire se si possono avere figli a 45 anni, chiariamo un punto: il desiderio di rimanere incinta in modo naturale non ha età, anche se è chiaro che l’orologio biologico di una donna può avere delle ripercussioni sulla salute di un futuro nascituro in età non più giovane. A rendere noto che il limite d’età in cui le donne mettono al mondo i propri figli si sta estendendo sempre di più, contribuiscono anche le condizioni sociali del periodo storico in cui si vive. Oggi ad esempio è stato dimostrato da alcuni recenti sondaggi che prima le donne entravano in menopausa tra i 45 anni e i 48, mentre adesso l’età in cui la donna tende ad affrontare questa fase è quella compresa tra i 48 e i 50 anni.

Gravidanza naturale a 45 anni: i rischi di rimanere incinta

La possibilità di rimanere incinta a 45 anni diminuisce in una donna con l’avanzare degli anni, ma non sono poche le mamme che riescono a portare a compimento una gravidanza a questa età anche senza aiuti dal punto di vista medico scientifico. Il massimo livello di fertilità in una donna si ha nell’arco di età compreso tra i 20 e i 30 anni, ma sono varie le ragioni che portano oggi una donna a posticipare la realizzazione del mettere su famiglia. Dopo i 36 anni però, come affermano anche i medici esperti, non solo le probabilità diminuiscono, ma si vengono a creare ulteriori rischi correlati alla presenza di malattie cromosomiche, ipertensione, diabete e conseguente malnutrizione per il feto. Tutti questi disturbi, inoltre, non è detto che debbano essere presenti nella madre già prima della gravidanza, ma rientrano nelle possibili malattie che potrebbero insorgere a causa di malnutrizione o cattivo assorbimento di sostanze nutritive da parte del nascituro.

Lo stress della gravidanza potrebbe anche non essere adeguatamente supportato dall’organismo di una donna in età adulta, ma non solo questi sono i fattori che rientrano in una buona riuscita della gravidanza; basti considerare anche: abuso di alcol e fumo, stress lavorativo e ritmi di vita frenetici che uniti ad una dieta sregolata tendono a dare vita ad una gravidanza a rischio. E’ durante i 45 anni inoltre che si rivelano il maggior numero di aborti spontanei e malformazioni fetali, ma se consideriamo i modernissimi esami che oggi la medicina mette a disposizione delle donne per avere informazioni utili relative alla salute del piccolo, possiamo affermare che comunque una piccola percentuale di riuscire nella gravidanza c’è.

Figli a 45 anni, accortezze e vantaggi

A 45 anni è consigliabile eseguire quella che i medici comunemente chiamano diagnosi prenatale che include una serie di specifiche visite mediche, tra cui l’esame più conosciuto che è quello chiamato amniocentesi, perché il rischio di patologie cromosomiche, come per esempio la sindrome di down, è effettivamente riscontrabile nel corso dei nove mesi di gravidanza.

Ovviamente diventare mamme a 45 anni presuppone anche dei vantaggi se non dal punto di vista della salute, quasi certamente da quello emotivo: basti considerare che una donna adulta ha una maggiore capacità di apprezzare il valore della vita quando si tratta di dare alla luce un bambino, ancor di più se nasce dopo che è stato desiderato e voluto da anni. Il bambino apprenderà certamente a crescere in fretta e a parlare più velocemente, o questo quanto meno è quanto è stato dimostrato da un recente studio inglese.

Diventare mamma a 45 anni ha tuttavia un altro vantaggio: lo sviluppo del tumore dell’endometrio in una donna non più giovane è raro; la speranza dunque per una donna di diventare madre permane anche superata la soglia degli “anta”, ma bisogna cambiare stile di vita, dedicarsi al ritrovamento del proprio equilibrio e immaginare di dedicare i restanti anni della propria vita ad un piccolo che senza dubbio sarà circondato d’amore e affetto.

Disclaimer

Su benesseredonnaonline.it sono presenti articoli promozionali con lo scopo di vendita del prodotto sponsorizzato. Tutte le informazioni presenti sul sito hanno esclusivamente uno scopo informativo e possono essere modificate e/o rimosse in qualunque momento. Il sito benesseredonnaonline.it raccomanda di consultare il proprio medico prima di utilizzare un prodotto e non si assume alcuna responsabilità sul cattivo utilizzo che gli utenti potrebbero fare delle indicazioni riportate sulle pagine del sito stesso. <il sito benesseredonnaonline.it non può essere ritenuto responsabile circa la completezza, la veridicità e l’accuratezza del materiale pubblicato (incluse le opinioni di utilizzatori ed esperti estratte dai siti di vendita dei prodotti, da social network o forum) né per qualsiasi eventuale danno causato dall’utilizzo di tali informazioni.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*