Prevenzione Cancro: il 40% dei tumori si possono evitare

Cancro prevenzione tumori

I tumori sono il grande male del nostro tempo, nonostante le numerosissime incertezze circa le cause che ne stanno alla base, si può – e si deve – fare prevenzione. Incrociare le dita e sperare che la cosa non ci riguardi mai troppo da vicino, non è certo l’unico modo per scongiurare il pericolo di essere colpiti da questa tremenda patologia. Numerosi studi dimostrano che modificare alcuni banali aspetti del proprio stile di vita può essere determinante per prevenire l’insorgere di una quantità di tumori che si aggira intorno al 40%. Una percentuale non certo trascurabile.

I tumori sono delle malattie che possono colpire il nostro organismo in svariati punti – dalla pelle al cervello al colon – e con diversa intensità – esistono tumori benigni e tumori maligni. Per avere un’idea più precisa di cosa si tratti, dobbiamo essere consci dell’esistenza di un processo di riproduzione cellulare – o divisione cellulare – che il nostro corpo mette continuamente in atto. Per mantenere in vita il nostro organismo, le cellule si riproducono per mitosi o meiosi, in sostanza la cellula madre si divide in due o più cellule figlie che si sostituisco ad essa. Il tumore insorge quando, nell’ambito di questo processo di riproduzione si verificano delle alterazioni che determinano una proliferazione incontrollata di cellule.

Queste alterazioni sono dovute alle mutazioni, vale a dire ad alterazioni nei nostri geni, che sono, nella maggior parte dei casi, dovute a fattori esterni, quindi, appunto, al nostro stile di vita e/o a fattori di carattere ambientale, più raramente hanno invece carattere ereditario. Vediamo quali piccoli accorgimenti possono aiutare a scongiurare il pericolo di cadere vittima di questa terribile malattia.

Come prevenire il tumore con l’alimentazione

Un punto di partenza fondamentale, o meglio, imprescindibile per fare prevenzione, è alimentarsi correttamente. Un’alimentazione equilibrata in generale è necessaria per mantenersi in salute, è questa è una cosa risaputa; tuttavia non tutti sanno che, a fianco al tenerci lontani da cibi industriali ed ipercalorici, nocivi per il nostro organismo, consumare specifici alimenti è un vero toccasana contro il cancro! Scopriamo quali.

Il limonene è una sostanza presente in numerosi vegetali, in particolare in limone ed arance. Si tratta di una molecola caratterizzata da un forte potere chemopreventivo. In particolare il limonene riesce a limitare il processo di prolificazione cellulare – che come sappiamo è alla base dell’insorgenza dei tumori –, ma non solo. Esso infatti induce l’apoptosi delle cellule tumorali: viene infatti utilizzato per curare i soggetti colpiti da tumore allo stomaco. Tra prevenzione e cura, arance, limoni ed altri vegetali che contengono limonene, sono alleati preziosi per la nostra salute.

I pomodori sono, anch’essi, vegetali ottimi per prevenire i tumori. Contengono infatti un importante antiossidante, il licopene. Si tratta di un idrocarburo presente anche in altri vegetali, utile anche contro l’invecchiamento ed altre patologie meno gravi. Cosa interessante sul licopene: all’aumentare della temperatura, la quantità di questa sostanza presente negli alimenti, aumenta. Questo vuol dire che, ad esempio, assumere sugo di pomodoro è ancora meglio, da questo punto vista, dell’assunzione di pomodori freschi! Una buona notizia per gli amanti della pasta.

Noci, capperi, mandarini, olive, mirtilli – ma anche numerosi altri alimenti, sono consigliati per la prevenzione dei tumori per via del contenuto di quercetina. Si tratta di un flavoinoide – nello specifico di un tetraossiflavonolo – ricco di proprietà antiossidanti antivirali e anticancerogene. È molto utilizzata per le sue proprietà terapeutiche che vanno ben oltre le capacità chemopreventive di cui stiamo parlando – ottimo contro la nausea, contro il mal di testa, contro l’ipertensione, per citare solo alcune delle sue proprietà –.

Per finire, non possono mancare all’appello dei migliori cibi anticancro i broccoli e i cavoli. Si tratta di vegetali che contengono una preziosa sostanza detta indolo-3-carbinolo. Una componente chimica molto apprezzata per la sua capacità di prevenire, in particolare, il cancro alla mammella. Per altro, sbaglieremmo a credere che l’indolo-3-carbinolo sia l’unica sostanza, caratteristica di questi vegetali, in grado di aiutare il nostro organismo contro i tumori. Si aggiunge infatti la c.d. glucorafanina, sostanza in grado di contrastare la proliferazione delle cellule tumorali.

Come evitare il 40% delle forme di cancro quotidianamente

A fianco alle accortezze nelle abitudini alimentari individuate sopra, ci sono numerose altre modifiche richieste al nostro stile di vita, utilissime quanto meno a ridurre i rischi contrarre tumori di ogni tipo. Naturalmente sconsigliatissimi per via dei numerosi effetti negativi sul nostro organismo, sono il fumo e l’abitudine di bere molto alcol.

Il fumo è cancerogeno. Dalla fine degli anni 50 del secolo scorso sono state implementate numerosissime campagne di sensibilizzazione finalizzate a ridurre la percentuale di fumatori. Siamo partiti con il divieto di decantare i poteri terapeutici delle sigarette – un tempo pubblicizzate come cura contro l’asma! –, e siamo ormai arrivati al divieto assoluto di pubblicizzare le marche di tabacco nonché alle disturbanti immagini degli effetti del fumo, esposte obbligatoriamente su ogni pacchetto. La sigaretta per moltissimi è un piacere a cui è molto difficile rinunciare – naturalmente anche per il fatto che crea dipendenza –, tuttavia bisogna chiedersi se il gioco vale la candela, soprattutto quando il rischio è quello di contrarre un male grave e temuto come quello del tumore.

L’alcool potrebbe essere definito un nemico amico: sono infatti in molti gli esperti che sostengono i poteri terapeutici che possono derivare dall’assunzione di un bicchiere di vino rosso al giorno. Questo per via del fatto che esso contiene i c.d. polifenoli. Si tratta di potenti antiossidanti in grado di neutralizzare i patogeni liberi. Tuttavia, non cantiamo vittoria. L’alcool è un agente cancerogeno, è bene che non ci sia alcun dubbio al riguardo. Altrettanto vietato dunque esagerare con i drink, se si vuole fare prevenzione.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*