Quante calorie ha un cappuccino: al bar o in casa, con o senza zucchero e cornetto

Calorie cappuccino

Il cappuccino è la classica bevanda italiana che viene bevuta a colazione. Noi italiani infatti amiamo le colazioni dolci, a differenza di tanti altri che non sanno iniziare la giornata nel migliore dei modi. Viene però da chiedersi quante calorie possa avere un cappuccino, che sia fatto a casa o al bar, con zucchero o senza e il famoso cornetto che abitualmente gli viene accompagnato. Vediamo insieme quante sono.

Le calorie di un cappuccino e brioche al bar

Come abbiamo già detto, il cappuccino è la classica bevanda amata da tutti gli italiani per le colazioni. Quante volte, però, ci siamo chiesti se è una colazione ricca di calorie o salutare? Oggi siamo qui per rispondere a questa domanda.

Un semplice cappuccino, fatto al bar, ha un totale calorico di 80/90 calorie. In caso dovesse essere aggiunto dello zucchero, le calorie salirebbero a 110/120. Quando invece decidiamo che il cappuccino non ci basta, e vogliamo aggiungere un cornetto le calorie diventano 270 quando questo è vuoto, 340 calorie quando è ripieno di una qualsiasi marmellata, e 400 quando invece optiamo per una brioche alla crema.

Questo quando vogliamo parlare di una colazione classica, ma sono diversi i fattori che vanno a cambiare il conto delle calorie. Primo tra tutti è il latte. Infatti, il latte intero è controindicato a chi vuole mantenere la linea o a chi è a dieta. Solitamente è preferibile il latte parzialmente scremato. Il caffè, invece, è indicato per combattere la ritenzione idrica, ma solo se bevuto amaro. Quando aggiungiamo una bustina di zucchero, solitamente si aggira intorno alle 30 calorie. Mentre con due grammi di cacao, che solitamente viene utilizzato per decorare il cappuccino, arriviamo già a quota 115 calorie.

Le calorie di cornetto e cappuccio a casa

Abbiamo visto come un cappuccino fatto al bar, possa contenere un alto livello calorico. Se vogliamo una versione più light del cappuccino, possiamo provare a farlo a casa, utilizzando magari ingredienti meno grassi.

Il primo cambiamento che possiamo effettuare è appunto quello di cambiare tipologia di latte. Come abbiamo anticipato, il latte intero è ricco di grassi, e quindi molto calorico. Per il nostro cappuccino light fatto in casa potremo quindi utilizzare il latte parzialmente scremato, che nella stessa quantità conta semplicemente 60 calorie. Se a questo andiamo ad aggiungerci del cacao amaro, non zuccherato e una bustina di dolcificante, il risultato sarà completamente diverso. Infatti un cappuccino con questi ingredienti conta solo 70 calorie. Valutando che un cappuccino al bar arriva fino a 115, possiamo dire che è più salutare farlo a casa propria.

Basti pensare che per bruciare solo un semplice cappuccino, dovremmo correre per circa 10 chilometri, a 8 chilometri orari, 6 quando il cappuccino è light.

Per quanto riguarda il cornetto, è sempre meglio non mangiare quelli confezionati, che sono ricchi di calorie, e zuccheri aggiunti. Se proprio volete accompagnare al vostro cappuccino light una brioche, comprate quelle del fornaio che sono più leggere e buone. Se vogliamo essere light anche nella scelta del cornetto, vi consigliamo di puntare a quelli integrali o ai cereali, che a differenza di un semplice cornetto, avrà 110 calorie, contro le classiche 180.

È salutare il cappuccino? Come iniziare al meglio la giornata

Abbiamo visto quante calorie può apportare una classica colazione all’italiana, che sia fatta al bar o a casa in versione più light. Ora cerchiamo invece di capire se questo tipo di colazione possa farci bene o meno.

La colazione, come ormai si sa, è il pasto principale della giornata. Sono molti gli errori che vengono commessi sottovalutandola. Prima di tutto è essenziale non saltarla mai. La colazione deve essere fatta, in quanto il nostro organismo necessita di riprendersi dalla notte. Non bisogna mangiare troppo in fretta o non masticare, questo va semplicemente ad aumentare l’assimilazione del cibo e a far ingrassare più velocemente. Un altro errore molto comune è bere solo un caffè o un cappuccino, senza mangiare nulla.

La colazione ideale dovrebbe contenere un frutto, cerali integrali o muesli e il caffè. Molti dietologi e nutrizionisti affermano che quello che viene mangiato durante la colazione è fondamentale per il proprio peso forma.

Il primo pasto della giornata dovrebbe fornire per lo meno il 30% del fabbisogno calorico di ogni persona. In caso proprio non riusciste a fare a meno del vostro cappuccino e brioche, potete anche prenderlo ogni mattina, ma seguendo diverse direttive che vi eviteranno calorie di troppo.

Gli ingredienti giusti per un cappuccino e cornetto light

Nei paragrafi precedenti abbiamo visto come evitare determinate calorie in più se vogliamo bere un cappuccino più leggero. Ora però entreremo nello specifico, vedendo tutti gli ingredienti di cappuccio e brioche che possono andare a rovinare la nostra forma fisica.

Se siete molto golosi e non riuscite proprio a rinunciare a quest’abitudine mattutina, cercate di seguire almeno questi consigli.

Se soffrite di una qualche intolleranza al latte, può essere sostituito con quello alle mandorle, o simili. Il latte comunque, in una dose che va dagli 80 ai 100 cc, più o meno la quantità di un cappuccino del bar, aiuta ad apportare una buona dose di calcio. Se questo è magro si aggira intorno alle 30 calorie, mentre se intero intorno alle 80.

Il caffè espresso, circa 40 cc, dà energia all’organismo e ci aiuta a svegliarci nel modo giusto. La carica del caffè è perfetta per chi vuole iniziare bene la giornata. In alternativa a questo, si può utilizzare il caffè d’orzo. Con sole 4 o 5 calorie il sapore cambierà ma rimarrà comunque ottimo.

Lo zucchero è un grande nemico delle diete. Quando vogliamo parlare di cappuccino light, sarebbe meglio evitarlo del tutto. In caso però, proprio non riuscite a farne a meno, sempre meglio preferire quello grezzo di canna a quello raffinato bianco.

Invece, se volete utilizzare il cacao, vi consigliamo di scegliere sempre quello amaro, e se proprio andare a sostituirlo allo zucchero. Sarebbe meglio evitare di utilizzarli entrambi.

Per quanto riguarda invece il cornetto, spesso e volentieri quelle del bar contengono grassi vegetali idrogenati. Come anticipato, è meglio scegliere quella del forno, che non contiene zuccheri aggiunti e conservanti. Quando dovete scegliere, sempre meglio un cornetto integrale al miele di uno normale alla crema. Se proprio non siete in grado di rinunciare al gusto, è meglio la marmellata, che contiene meno calorie ed è più sana del cioccolato o alcune creme molto golose.

Se volete optare per le brioche confezionate, cercate sempre di leggere bene le etichette, evitando quelle che contengono olio di palma o zuccheri aggiunti, o oli idrogenati. Ne esistono diverse in commercio, è importante saper scegliere quelle migliori.

Le regole d’oro per una colazione buona e sana

Cappuccino e cornetto rimarranno sempre come la colazione preferita dagli italiani. Ma ci sono delle regole d’oro da ricordare sempre se vogliamo fare una colazione buona e sana.

Per quanto sia bello andare al bar ed essere serviti, la colazione a casa rimane sempre la migliore. Ogni tanto può andar bene far colazione fuori, ma è preferibile farla in casa. Come abbiamo visto, un semplice cappuccino fatto al bar e uno fatto in casa, cambiano apporto calorico con un nulla. Una colazione sana e genuina è quella che possiamo controllare da noi, con ingredienti che conosciamo.

Un’altra regola fondamentale è non avere fretta. Molti pensano che cinque minuti bastino per fare colazione, soprattutto quando si ha fretta di andare a lavoro o a scuola. Ma la colazione dovrebbe durare all’incirca 15 minuti. Non solo per un fattore di sanità alimentare, in quanto mangiare piano fa bene all’organismo. Anche per un fattore psicologico, iniziare con calma la giornata, ci permette di arrivare a sera con più tranquillità.

Variare fa bene. Per quanto possiate essere affezionati al vostro cappuccino, ogni tanto è bene cambiare. Ci sono moltissime cose che possono essere mangiate a colazione, da un frutto, allo yogurt, ai cerali, alla marmellata. Cercate di variare il più possibile, mangiando della frutta di stagione, e iniziando al meglio la vostra giornata.

Quando potete, cercate di fare colazione con la vostra famiglia. Non sempre è possibile, in quanto gli impegni non ci permettono sempre di iniziare la giornata tutti insieme. Ma quando vi è possibile, come per esempio la domenica, provate a mangiare tutti insieme. Una colazione iniziata in famiglia può apportare il giusto umore per iniziare al meglio la giornata.

Se siete persone pigre, e magari cinque minuti in più di sonno la mattina vi sembrano un paradiso, abbiamo un trucchetto anche per voi. Prima di andare a dormire preparate quello che potete per il giorno dopo. In questo modo la mattina potrete dormire quei cinque sacri minuti in più, ma non rischierete di perdere la colazione o farla con troppa fretta.

E ricordate sempre di non saltare mai la colazione. Come abbiamo detto, è il pasto principale della giornata. Serve a farci iniziare con il piede giusto, dando al nostro corpo l’energia necessaria per affrontare l’intero giorno.

E se proprio siete amanti del cappuccio e brioche, cercate di ricordare i nostri consigli, evitando colazioni troppo pesanti, variando di tanto in tanto quello che mangiate, e concedendovi ogni tanto il giusto sfizio. Dopotutto, un buon cappuccio con un cornetto ogni tanto, ce lo possiamo anche concedere.

Disclaimer

Su benesseredonnaonline.it sono presenti articoli promozionali con lo scopo di vendita del prodotto sponsorizzato. Tutte le informazioni presenti sul sito hanno esclusivamente uno scopo informativo e possono essere modificate e/o rimosse in qualunque momento. Il sito benesseredonnaonline.it raccomanda di consultare il proprio medico prima di utilizzare un prodotto e non si assume alcuna responsabilità sul cattivo utilizzo che gli utenti potrebbero fare delle indicazioni riportate sulle pagine del sito stesso. <il sito benesseredonnaonline.it non può essere ritenuto responsabile circa la completezza, la veridicità e l’accuratezza del materiale pubblicato (incluse le opinioni di utilizzatori ed esperti estratte dai siti di vendita dei prodotti, da social network o forum) né per qualsiasi eventuale danno causato dall’utilizzo di tali informazioni.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*